Palermo, 18-20/11/2022: 42° Convegno Nazionale del Movimento per la Vita: COSTRUTTORI DI SPERANZA

Le testimonianze di chi c'era

Ringrazio chi mi ha spronato a partecipare al mio primo Convegno  Nazionale.

Devo dire che è stato ben oltre le mie aspettative: Il programma di workshop molto ben curato e completo, ottima l'idea di dare un filone ai diversi argomenti. I relatori competenti e disponibili hanno reso l'ascolto semplice e piacevole.

Ho respirato un'aria carica di entusiasmo ed è stato rigenerante poter condividere con tante persone gli stessi valori che riassumo in una semplice frase di Carlo Casini : "NON SI PUO' VEDERE TUTTO L'UOMO SE NON SI VEDE SOLO L'UOMO".

Francesca

* --- * * --- * * --- * * --- * * --- * * --- * 

E' stata la mia prima partecipazione ad un convegno nazionale, l’occasione di vedere qualche centinaio di volontarie/i a cui sono unita dalla stessa passione per la difesa della vita.

Che bello riconoscere che l’essenza umana è fatta di relazioni e proprio questa ci ha mosso da tutt’Italia per incontrarci, conoscerci, confrontarci. Quanta ricchezza in questi tre giorni di convegni, workshop e pure piacevole convivialità, approfittando dell’ottima cucina siciliana, la cui terra ci ha ospitati. 

Si è respirato a fondo questa comune intesa, parlando di quale stile e modalità usare nell’accogliere le donne che si rivolgono al centro aiuto per la vita, evidenziando anche il ruolo del padre, da scoprire e avvalorare, dando uno sguardo sul fine vita e sul prendersi cura dei più vulnerabili e infine dialogando sulla fertilità in termini di corpo che cambia, esperienza e scienza, fecondazione in vitro e procreazione naturale. Mi ha arricchito poter ascoltare persone esperte su questi temi e alzare così lo sguardo verso una strada, già tracciata e in continuo sviluppo.  

Mi è poi sembrato di gran valore il lavoro del movimento nazionale svolto per fornirci nuovi o rinnovati strumenti: il sito internet, la piattaforma di e-learning, il materiale promozionale e per la visibilità (gadget, locandine, ecc.)… c’è tanta carne al fuoco! Un contributo concreto da sfruttare per le nostre attività territoriali.

In concomitanza al Convegno, si è svolto anche il 6° forum europeo "One of us" e si è quindi respirato un  clima internazionale di partecipazione e coinvolgimento grazie alla presenza di molti ospiti provenienti da Francia, Spagna, Germania, Ucraina, Stati Uniti, Malta, Ungheria, Regno Unito. ..e come dire? la difesa della vita parla molte lingue! Gli incontri hanno offerto l’opportunità di capire come stanno le cose al di là dei nostri confini, sul fronte aborto, pro-life, dati, leggi, strumenti, ecc.

In conclusione, condividere valori e visioni in questi tre giorni mi ha stimolato e rinnovato le motivazioni per cui sono al servizio della VITA.

Alessandra G. 

* --- * * --- * * --- * * --- * * --- * * --- *

Partecipare al convegno è stata un’esperienza di apertura verso orizzonti più ampi come quelli europei.

Le testimonianze di  giovani appartenenti ad alcuni Paesi dove  l’aborto è legale e dove in altri non lo è, è stato molto interessante per capire come  viene vissuto e conservato in quanto esiste sempre la spinta verso l’individualismo. Tutto ci rende più consapevoli dell’importanza di educarci all’attaccamento alle istituzioni europee per poter costruire un Paese di pace -fratellanza.

Questa presenza massiccia di giovani ha portato anche un grande entusiasmo contagioso, che mi ha rigenerato nei valori importanti che fanno la differenza grazie all’agire per costruire una cultura alternativa.

Due frasi vorrei sottolineare che mi hanno colpito maggiormente:

“Difendere la vita è il primo passo per amare la vita e per la pace. “

“Amare è volere il bene che l’altro mi chiede”.

Antonietta 

* --- * * --- * * --- * * --- * * --- * * --- * 

Partecipare al convegno di Palermo è stata un'esperienza forte e intensa. Molte sarebbero le cose da dire. Ad uno sguardo d'insieme mi viene da dire come il Movimento per la Vita ha la capacità organizzativa che ti permette di entrare nel vivo dei confronti, apprezzate la competenza dei relatori nel farci entrare nei dialoghi aggregativi... persone con le persone.

Una sorta di rete che riscopre, conosce e condivide il valore della vita intrecciando un cammino comune.

Insomma... mi sono fatto abbracciare dalla vita. L'esserci richiede comunque un atto di ascolto convinto e determinato. Mi hanno colpito gli sguardi, il piglio dei relatori, i sorrisi, gli ospiti internazionali, il "gioco di squadra" che non urla mai la vittoria ma che la condivide.

E che dire dei temi sulla meraviglia della maternità, sulla corsa, a volte affannata, per salvaguardarla.

La narrazione sulla vita richiede tempo, consapevolezza, competenza sui valori fondanti, una comunicazione adeguata e un dialogo con la società civile fermo e direi "cortese".

Le persone restano essenzialmente persone, hanno "profumi diversi", nella unicità dei messaggi.

In questo convegno abbiamo ascoltato storie ed esperienze, visto volti pieni di vita e qualcuno ha pianto, in certi momenti... ha pianto anche per me...

Credo che tutti in questo convegno abbiamo tracciato la linea giusta per la difesa della vita, dal suo inizio fino alla fine e non poteva essere diversamente. GRAZIE!!!!

Angelo

* --- * * --- * * --- * * --- * * --- * * --- *

Carissimi tutti,

Volevo condividere con voi il mio pensiero riguardante questo convegno.

È stato tutto molto bello ed entusiasmante per le tematiche scelte e il potersi rivedere e riabbracciarsi di persona.

Le tematiche sono state tutte molto interessanti, ma quella che mi ha conquistato ed arricchito di più è senza dubbio la lezione "La squadra ed il Burn Out " Con la dottoressa Manuela Dal Monte.

La sua lezione mi ha dato moltissimi punti da riflettere e suggerimenti perché la nostra squadra funzioni.

Le frasi che più mi hanno colpito su quanto riguarda il gruppo, la squadra di lavoro sono le seguenti:

  • Ritemprare le motivazioni
  • La personalità del singolo è molto importante cioè mettere in evidenza le Soft Skill di ognuno, cioè le nostre capacità personali, in quanto noi siamo unici al mondo.

Importante è anche l'empatia l'uno con l'altro, perché quando si lavora in una squadra gli affari degli altri sono anche affari nostri.

Il saper dire grazie, per piacere, scusa, saper fare e ricevere un complimento fa bene, gratifica una persona, perché noi siamo un team per noi e per gli altri.

Concludo con un motto che ci è stato trasmesso in questa conferenza in riferimento al nostro volontariato e che mi è piaciuto molto: "Noi viviamo il doppio, perché viviamo di cuore!!!!"

❤️❤️❤️❤️❤️❤️

Ciao Alessandra S. 

* --- * * --- * * --- * * --- * * --- * * --- *

Per me è la seconda esperienza, lo scorso anno a Spalato, ora appena rientrata da Palermo! A dire il vero non riesco a staccare la spina, la mia testa è ferma al convegno! Precisamente a Palermo!!! Porto con me un bagaglio pieno di esperienze, condivisioni, conoscenze di ogni genere.

Ho avuto l'opportunità di conoscere persone da Nord a Sud; il Ioro entusiasmo e l'amore per una Vita Nuova sono una continua carezza al cuore, oltre che un messaggio per costruire speranza.

Una parola ed un grazie di cuore anche ai professionisti, super preparati e a Tutti coloro che si sono prodigati per lo svolgimento di questo evento, davvero dei Costruttori di Speranza per un futuro di Pace,

Difendiamo la Vita❤️

Con grande affetto

Lucia 

 

 


Iscriviti alla nostra newsletter
Seguici su Facebook
Palermo, 18-20/11/2022: 42° Convegno Nazionale del Movimento per la Vita: COSTRUTTORI DI SPERANZA
LEGGI ORA
In Farmacia per i Bambini
LEGGI ORA
Mini percorso di bioetica per formarsi e crescere in associazione UPV
LEGGI ORA
La sentenza statunitense sull'abrogazione del diritto all'aborto
LEGGI ORA
Assemblea elettiva 2021: PROGETTIAMO ASSIEME IL NOSTRO FUTURO A SERVIZIO DELLA VITA UMANA
LEGGI ORA
Centri di Aiuto alla Vita in uscita: Convegno Nazionale 2021 per tracciare la rotta
LEGGI ORA
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram